logo FADIS, Federazione Associazioni dei Docenti per l'Integrazione Scolastica    
[iscriviti a FADISnet]
Il notiziario telematico gratuito dei docenti di sostegno specializzati

    informazioni, archivi

Dialoghi nel buio

A Milano, presso l'Istituto dei Ciechi è ospitata la nuova edizione della mostra "Dialogo nel buio" nata da un’idea di Andreas Heinecke, umorista-umanista come lui stesso si definisce. L'iniziativa ha lo scopo di divulgare la conoscenza dell’handicap e in particolare la condizione di cecità, attraverso un’esperienza di scoperta della realtà multisensoriale.
Istituto dei Ciechi di Milano
Mostra "Dialoghi nel buio"
Non occorre guardare per vedere lontano


Non è una simulazione della cecità: è piuttosto un invito a scoprire una realtà multisensoriale e sorprendente, costruita da elementi non visivi, che favorisce il dialogo tra due realtà umane, quali quelle dei vedenti e dei non vedenti, rafforzando rispetto e tolleranza.

L’occhio svanisce, tutto il corpo inizia a vedere, e la percezione cambia.

L’idea si deve ad Andreas Heinecke, impegnato da anni nello sviluppo di progetti che hanno come obiettivo il dialogo tra realtà sociali abitualmente distanti tra loro. In Dialogo nel Buio il pubblico è invitato, in piccoli gruppi di 8 persone, a compiere un percorso nel buio. Il viaggio, della durata di un’ora e 15 minuti, passa per alcune stanze che riproducono ambienti diversi tutti da scoprire attraverso i sensi e il dialogo con la guida non vedente, svelando “un altro vedere”.

Dopo aver attraversato natura e città, l’ultima tappa è un bar dove, sempre nell’oscurità più totale, si commenta l’esperienza vissuta.

Le guide e i visitatori si incontrano al buio, senza nessun pregiudizio basato sull’immagine.

I ruoli s’invertono e le barriere si abbattono.
Chiave di volta di questa esperienza profondamente umana e coinvolgente, sono le guide non vedenti, che accompagnano i visitatori in uno straordinario viaggio alla scoperta dell'invisibile, in una realtà da riconoscere attraverso elementi non visivi, stimolando l'uso degli altri sensi di cui disponiamo.

Per la nuova edizione, il pubblico cui l'Istituto dei Ciechi di Milano si rivolge è estremamente diversificato: scuole, università, aziende, famiglie, operatori sociali e culturali, artisti e chiunque sia interessato ad esplorare nuove modalità nell'uso dei sensi.

È prevista la realizzazione di laboratori didattici per approfondire temi collegati ai mondi della percezione non visiva.

Sono in programma serate nel buio, dedicate alla musica, all'arte, alla poesia e alla vita.

Se la luce illumina il percorso, è nel buio che si può vedere la realtà.

Un modo nuovo di vedere e di percepire.

Emozioni da non disperdere.

Informazioni e Prenotazioni

Istituto dei Ciechi
Via Vivaio, 7 - 20122 Milano
Telefono:
+39 02 76 39 44 78
+39 02 77 22 62 15 (riservato alle scuole)
prenotazione obbligatoria
Orario prenotazioni:
da lunedì a venerdì dalle 10:00 alle 18:00
sabato dalle 11:00 alle 16:00
Orario prenotazione scuole:
da lunedì a venerdì dalle 9:30 alle 13:30
per contattare la segreteria organizzativa: segreteria.dialogonelbuio@istciechimilano.it

Biglietto d'ingressointero euro 12,00
ridotto euro 10,00 (fino a 18 anni, più di 60 anni - carta sessanta, universitari, accademia, studenti fino a 26 anni, gruppi con più di 16 persone).
scuole euro 8,00 con gadget (accompagnatori e insegnanti gratuito - uno max per gruppo di visita)
bambini fino a 6 anni, ingresso gratuito
riduzione per famiglia

Orari di visita alla mostra
martedì, mercoledì dalle 9:00 alle 18:30
giovedì, venerdì, sabato dalle 9:00 alle 23:30
domenica dalle 10:30 alle 19:00
Presentarsi mezz'ora prima del turno prenotato. Passato questo termine, la prenotazione non potrà essere garantita.
FADIS: Coniugare la ricerca della qualità e della professionalità con la cultura della solidarietà