logo Integrazione Scolastica    
Notiziario telematico gratuito del sito integrazionescolastica.it

    informazioni, archivi

Disabilità: Conferenza nazionale di Firenze. Le proposte del GLIC per la formazione sulle tecnologie

Le proposte del GLIC per la formazione sulle tecnologie che saranno presentate alla Conferenza nazionale sulle politiche per la disabilità di Firenze del 16 e 17 settembre.
Comunicato stampa

Disabilità: Conferenza nazionale di Firenze. Le proposte del GLIC per la formazione sulle tecnologie.

Il tema della formazione e delle competenze ad essa legate è uno dei fili rossi trasversali che taglia ripetutamente il Programma di azione biennale che viene presentato alla Conferenza nazionale sulle politiche per la disabilità di Firenze del 16 e 17 settembre. In particolare è la linea di azione numero 6 del Piano ("Promozione e attuazione dei principi di accessibilità e mobilità") che, riprendendo e ampliando quanto già discusso nella precedente conferenza del 2013 a Bologna, pone con forza l'accento sul fatto che nessuna innovazione in materia, legislativa, tecnica, culturale che sia, può fare a meno di azioni formative verso tutti gli attori coinvolti, pubblici e privati, del mercato e della rete associativa o della PA, sociali, sanitari o delle professioni legate all'edilizia, ai trasporti, alle tecnologie. Nel testo della Bozza di programma viene ricordato esplicitamente anche il contributo della rete GLIC (la rete italiana dei centri ausili tecnologici per disabili) e la necessità di valorizzare e sostenerne l'impegno dei 25 centri aderenti sparsi in 12 regioni.

Tutte le otto azioni del programma di azione biennale sottolineano il nodo della formazione: dalla riforma dell'invalidità alle politiche e servizi per la vita indipendente, dai temi della salute e della riabilitazione ai percorsi di integrazione scolastica, dall'accesso al lavoro allo sviluppo dei sistemi statistici. La Linea 6 si sofferma in particolare sulle necessità di formazione dei tecnici progettisti nelle secondarie superiori e nei percorsi universitari (riforma legge 13/89 e accessibiltà dei siti della PA e delle postazioni di lavoro del personale con disabilit), della formazione del personale dei servizi di trasporto (orientamento all'utenza) e di tutta la filiera del turismo e dei beni culturali.

Le proposte del GLIC
Sono da sempre orientate esplicitamente anche al tema delle competenze le azioni del GLIC. In particolare nel recentissimo passato, anche in funzione della approvazione dei nuovi LEA e della nuova edizione del Nomenclatore ausili e protesi.
Il GLIC ha messo a punto tre importanti iniziative formative nel campo delle tecnologie informatiche, aspetto che taglia trasversalmente tutti gli ambiti che abbiamo citato (edilizia, trasporti, informazione, lavoro) ed altri connessi a ulteriori linee di azione comprese nel Programma biennale, basti citare la scuola e le tecnologie per la didattica e l'apprendimento e gli aspetti sanitari (nomenclatore ausili e protesi) o connessi alla vita indipendente (tecnologie per la vita autonoma).
Su questi ambiti il GLIC mette a disposizione:

- un recentissimo (maggio 2016) "Manuale degli ausili elettronici ed informatici" [http://www.centriausili.it/glic/default.asp?az=vwp&IdPag=27&IdCat=3], primo e unico manuale che fornisce una panoramica completa di quanto offra il un mercato in continua e rapidissima evoluzione e di quali siano i possibili contesti di utilizzo, da una parte, e le azioni di consulenza e supporto che ne debbono accompagnare l'adozione.

- una versione on line del manuale medesimo [https://www.ebookecm.it/corsi-ecm-fad/ausili-elettronici-ed-informatici-61.html] la cui lettura/studio per un totale di 20 ore e superamento di una prova finale di apprendimento, permette l'acquisizione di 30 crediti ECM per le professioni sanitarie

- un corso di formazione universitaria on line [http://www.centriausili.it/glic/default.asp?az=vwp&IdPag=22&IdCat=3 ] in tema di tecnologie e ausili per la disabilità, realizzato in collaborazione con Unitelma (l'università on line de La Sapienza di Roma). Il corso sviluppa un percorso formativo di supporto e di aggiornamento professionale per coloro che sono coinvolti in percorsi di autonomia delle persone in situazione di disabilità, nei diversi ambiti di vita: domicilio, cura di sé, mobilità, comunicazione, lavoro, studio, domotica, ecc.
Il corso, articolato in 30 videolezioni, è destinato agli operatori del settore socio-sanitario, docenti di scuola, professionisti e progettisti e quanti sono interessati ad acquisire specifiche competenze in questo ambito e fornisce crediti per le professioni sanitarie, per gli assistenti sociali e per gli studenti universitari

Per ogni ulteriore informazione:
GLIC rete italiana dei centri ausili tecnologici per disabili
glic@centriausili.it - http://www.centriausili.it - segreteria GLIC tel. 051/6597708