logo FADIS, Federazione Associazioni dei Docenti per l'Integrazione Scolastica    
[iscriviti a FADISnet]
Il notiziario telematico gratuito dei docenti di sostegno specializzati

    informazioni, archivi

Fondazione Gualandi seminario: "Una scuola a misura di tutti"

Nell'ambito del ciclo "Quali esigenze, quali risorse per le persone sorde in Emilia-Romagna" segnaliamo il secondo Seminario, rivolto a genitori, insegnanti, operatori della scuola, sordi e udenti, sul tema "Una scuola a misura di tutti". Il seminario avrà luogo a Bologna alla Fondazione Gualandi a favore dei sordi - Via Nosadella, 51/b - venerdì 24 ottobre dalle 14,30 alle 19,30. L'inziativa ha avuto il patrocinio dell’Università degli studi di Bologna, dell'Ufficio Scolastico Regionale e della Regione Emilia-Romagna. Nonostante l'annuciato sciopero generale, il seminario, per ragioni organizzative si svolgerà ugualmente.
Fondazione Gualandi a favore dei sordi

"Una scuola a misura di tutti"

24 Ottobre 2003
ore 14,30 – 19,00
Via Nosadella, 51/b – Bologna


Premessa


La normativa italiana consente e favorisce l’iscrizione delle persone sorde nella scuola di tutti, nell’ambito della pratica e della cultura dell’integrazione, dal 1977.
L’esperienza di questi anni evidenzia che tale percorso si concretizza positivamente solo se tutti gli elementi e le risorse per attuarlo sono presenti e sono in armonia fra di loro.
Sostenere che l’integrazione scolastica delle persone disabili è principalmente un problema di buona volontà e predisposizione degli insegnanti, curricolari e di sostegno, significa relegare il destino scolastico dei bambini e dei ragazzi disabili nell’ambito di un incontro fortunato.
Così facendo si ignorano le responsabilità delle numerose professionalità coinvolte e la necessità di realizzare un sistema di integrazione specifico che tenga conto anche delle ulteriori risorse necessarie: la formazione delle persone impegnate, gli ambienti scolastici, le tecnologie, i materiali educativi.
Il seminario ci condurrà a pensare al processo di integrazione a partire dall’età prescolare fino agli studi universitari, con esperienze e testimonianze che permetteranno anche una riflessione sul ruolo delle risorse coinvolte nella qualità del servizio e sulle esigenze emerse in questi anni.
Famiglie, insegnanti e operatori sono chiamati infatti a svolgere insieme il più importante dei compiti relativi all’integrazione dei bambini, dei ragazzi e dei giovani sordi: promuovere ambienti formativi che valorizzino tutte le loro personali capacità, insieme a coetanei e amici udenti.

Programma

Relazioni
Emilia Romagna, una scuola allo specchio


Lucrezia Stellacci, Direttore generale Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna
Buona integrazione a scuola

Simonetta Maragna, Istituto Statale Sordomuti di Roma
Le diverse esigenze dei bambini audiolesi

Cristina Poli, Tecnico della comunicazione
Nuove tecnologie per la didattica e l’integrazione

Piero Cecchini, Associazione per lo Sviluppo di Progetti Informatici per gli Handicappati - Onlus (ASPHI – Onlus)

Testimonianze

Un centro polifunzionale:
L’Istituto Sordomuti di Torino

L’annuncio cristiano: occasioni, strumenti, bisogni
p.Vincenzo Di Blasio
Piccola Missione per i sordomuti

Attività con i bambini sordi in età prescolare
Caterina Bagnara - Genova

Due studentesse raccontano …
Francesca Raffini – Alessandra Durante

Studenti universitari e sordità
Alessandro Roncarati
Servizio per gli Studenti Disabili dell’Università degli Studi di Bologna

Informazioni e iscrizioni

Sarà predisposta la traduzione in LIS e la sottotitolatura simultanea degli interventi.
La partecipazione alla manifestazione è gratuita
E’ previsto l’esonero dagli obblighi scolastici
Per ragioni organizzative e di comunicazione, è preferibile effettuare l’iscrizione, rivolgendosi alla Fondazione Gualandi:
Tel. 051.3399506
Fax 051.6447918
e-mail: fondazione.gualandi@libero.it
Il modulo per l’iscrizione è scaricabile dal sito
www.fondazionegualandi.it

FADIS: Coniugare la ricerca della qualità e della professionalità con la cultura della solidarietà