logo FADIS, Federazione Associazioni dei Docenti per l'Integrazione Scolastica    
[iscriviti a FADISnet]
Il notiziario telematico gratuito dei docenti di sostegno specializzati

    informazioni, archivi

Convegno Internazionale: L’arte a portata di mano: verso una pedagogia di accesso ai beni culturali senza barriere

Il Museo Tattile Statale Omero di Ancona e il Museo Tattile di pittura antica e moderna “Anteros” dell’ Istituto dei Ciechi F. Cavazza di Bologna organizzano un convegno internazionale con l'intento di presentare i più recenti studi sulle molteplici funzioni psico-riabilitative dell'educazione estetica per le persone non vedenti e vedenti. L'iniziativa si terrà a Portonovo (Ancona) dal 21 al 23 ottobre 2004. Inteverrà il presidente nazionale FADIS Nicola Quirico.
Convegno Internazionale
L’arte a portata di mano: verso una pedagogia di accesso ai beni culturali senza barriere

Sala Auditorium
Excelsior Hotel La Fonte
Portonovo (Ancona)
21-22-23 ottobre 2004


ORGANIZZAZIONE:
Museo Tattile Statale Omero di Ancona – Museo Tattile di pittura antica e moderna “Anteros” dell’ Istituto dei Ciechi F. Cavazza di Bologna

CON IL PATROCINIO DI:
Ministero per i Beni e le Attività Culturali; Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca; Regione Emilia Romagna; Regione Marche; Provincia di Bologna; Provincia di Ancona; Comune di Ancona (Assessorato Servizi Sociali ed Educativi, Assessorato all’Istruzione, Assessorato allo Sport e al Turismo).

COMITATO TECNICO-SCIENTIFICO:
Roberto Farroni, Aldo Grassini, Loretta Secchi, Cristiana Carlini, Andrea Socrati.

Introduzione ai contenuti e obiettivi del convegno

Il dibattito che da anni si è aperto sull’accesso alla cultura, sui percorsi museali accessibili, sull’integrazione dei disabili della vista nella realtà scolastica, sociale e professionale, e quindi sugli effetti delle buone pratiche, ha portato Istituzioni museali, pubbliche e private, Istituti di formazione professionale, Scuola e Università, a interrogarsi sulle molteplici funzioni psico-riabilitative dell’educazione estetica. Nella corretta percezione, cognizione e interpretazione delle immagini dotate di valore estetico si attuano sistemi di apprendimento strutturati e creativi che svolgono un ruolo importante nella formazione individuale e collettiva delle persone. Questi processi orientano la persona perché inducono a un uso mirato e cosciente della sensorialità ma richiedono, dapprima, un’attenta considerazione dei prerequisiti di base da cui muovere. Il loro perfezionamento infine partecipa al potenziamento delle facoltà cognitive di chi è non vedente dalla nascita, di chi ha acquisito la cecità, di chi è ipovedente e di chi è vedente. Tutto ciò genera abilità naturalmente convertibili.
La finalità di questo convegno è valutare come, partendo da discipline quali fisiologia e fenomenologia della visione, psicologia della percezione ottica e tattile, tiflologia, estetica, pedagogia, teoria e didattica delle arti, epistemologia, si possa pervenire alla costituzione di una didattica delle arti speciale utile sia alle persone non vedenti che alle persone vedenti, in diverse età e contesti.
Da tempo Musei e Istituzioni avvertono l’esigenza di formare adeguatamente un pubblico e un’utenza eterogenei che necessitano di servizi adeguati, talvolta specifici e talvolta unificati, e di proposte metodologicamente efficaci, affinché la conoscenza dell’arte non rimanga esperienza estemporanea ma diventi possibilità di conoscere meglio le radici del pensiero e le strutture del linguaggio visivo.
Per comprendere le ragioni che inducono oggi a una generale revisione critica dei sistemi di apprendimento, stratificazione mnemonica, conservazione e rielaborazione delle conoscenze acquisite dalle persone non vedenti, ipovedenti e vedenti, diventa utile capire il grado di condivisione dei modi della rappresentazione e loro significazione: sia da un punto di vista percettivo e cognitivo, sia da un punto di vista intellettuale e reificativo.
Il convegno che si terrà ad Ancona nell’ottobre del 2004 affronterà queste tematiche per aprire un proficuo confronto tra competenze interdisciplinari giudicate complementari e per produrre, in seguito, una pubblicazione scientifica che oltre a testimoniare i risultati delle realtà nazionali e internazionali impegnate nel campo si offrirà quale manuale utile a operatori nella didattica museale, formatori, educatori e insegnanti.

PROGRAMMA

Il Convegno si articola in tre giornate: nelle prime due si susseguiranno interventi di relatori appartenenti ad ambiti disciplinari diversi con lo scopo di evidenziare, sul piano estetico, cognitivo e psico-riabilitativo, i significati e i benefici di una didattica delle arti speciale, utile alle persone vedenti e non vedenti.
La terza giornata sarà incentrata sulle politiche dell’accesso ai beni museali con particolare riferimento alle persone con minorazione visiva. La giornata si aprirà con gli interventi di personale esperto in materia di accessibilità e di conservazione dei beni a livello internazionale per poi proseguire con le esperienze di alcuni dei più prestigiosi musei del mondo.
Saranno organizzate visite guidate al Museo Tattile Statale Omero e verrà allestita una esposizione esemplificativa con alcune traduzioni in bassorilievo di celebri dipinti a cura del Museo Anteros di Bologna.

21 OTTOBRE 2004
10.00
Saluti dei rappresentanti degli Enti organizzatori
Roberto Farroni
Presidente del Museo Tattile Statale Omero di Ancona
Pier Michele Borra
Presidente dell’Istituto dei Ciechi “F. Cavazza” di Bologna
Saluti dei rappresentanti delle Istituzioni

Relazioni
chairman Pier Michele Borra


11.30
Georgette Henningsen
Commissione europea – DG Education et Culture, Bruxelles
“La cultura per tutti: il contributo dell'Unione europea”
12.00
Maria Antonella Fusco
Direttore Centro per i Servizi educativi del museo e del territorio
Ministero per i Beni e le Attività Culturali
“Le regole del Ministero per i Beni e le Attività Culturali per l’accesso globale”
12.30
Aldo Grassini
Responsabile per il servizio di educazione artistica ed estetica del
Museo Tattile Statale Omero
“I valori estetici nella percezione tattile”
13.00
Vezio Ruggieri
Docente di Psicofisiologia
Università di Roma “La Sapienza”
“Il contatto psicofisico con l’opera d’arte come fulcro di ogni esperienza estetica”

13.30 pranzo

chairwoman Georgette Henningsen

15.00
Loreno Sguanci
Scultore
“Le mani modellano il sentimento”
15.30
Marco Vallora
Docente di estetica e Critico d’arte
“Non vedere”
16.00
Tarcisio Lancioni
Docente di Semiotica del testo
Università degli Studi di Siena
“Sul significato delle immagini. L’approccio semiotico allo studio delle arti.”

16.30 coffee break

17.00
Stefania Guerra Lisi
Docente di “Globalità dei Linguaggi”
Università di Roma Tre
“Immagini, Sinestesia, Globalità dei Linguaggi”
17.30
Yvette Hatwell
Professeur éméritee de Psychologie Expérimentale
Université Pierre Mendès-France, Grenoble
“Il tatto e l’accesso manuale ai beni culturali”
18.00
Enzo Tioli
Vice Presidente Unione Italiana dei Ciechi
“La fruizione dei beni artistici da parte delle persone con disabilità visiva, come arricchimento personale e come fattore di integrazione sociale”
18.30
spazio dibattito
19.30
concerto per flauto e fisarmonica “Magiche note dell’Anima”
Antonio Felicioli e Christian Riganelli

22 OTTOBRE 2004

chairman Enzo Tioli

9.00
Silvestro Banchetti
Docente di Pedagogia (emerito)
Università degli Studi di Bologna
“L’educazione integrale come presupposto per la formazione della sensibilità artistica nei ciechi”
9.30
Angelo Errani
Docente di Pedagogia Speciale
Università degli Studi di Bologna
“Esperienza visiva, esperienza tattile e apprendimento”
10.00
Susumu Oouchi
Ricercatore Dipartimento di Educazione per bambini con disabilità visive
National Institute of Special Education
Yokosuka – Giappone
“Sviluppo ed utilizzo dei materiali educativi tattili per i bambini non vedenti”
10.30
Enzo Bizzi
Consulente Tiflopedagogista
“Considerazioni metodologiche e didattiche sull’educazione immaginativa dell’alunno con disabilità visiva”

11.00 coffee break

11.30
Loretta Secchi
Storica dell’arte, responsabile del
Museo Tattile Anteros dell’Istituto dei Ciechi “F. Cavazza”
“Percezione, cognizione ed interpretazione dell’immagine dotata di valore estetico. Conoscere l’arte entro ed oltre la disabilità visiva”
12.00
Andrea Socrati
Consulente per la didattica speciale
Museo Tattile Statale Omero
“Per una pedagogia speciale dell’arte”
12.30
spazio dibattito
13.30
pranzo

chairman Marco Vallora

15.00
Nina Levent
Assistance Professeur New York Academy of Art, Associate Director Art Education for the Blind Inc.
“Equipe Internazionale Arte oltre la vista. Un caso di collaborazione tra pari con i scopi di “allargare la rete”, scambiare le conoscenza, creare degli strumenti educativi gratuiti o a basso costo, lavorare anche nella comunità locale.”
15.30
Nicola Quirico
Docente specializzato per il sostegno e Presidente F.A.D.I.S.
(Federazione delle Associazioni dei Docenti per l’Integrazione Scolastica)
“La didattica delle arti speciali. Quali prospettive nella scuola italiana. Dalle esperienze alla costituzione di un percorso istituzionale”
16.00
Giuliano De Marinis
Soprintendente per i Beni Archeologici
delle Marche
“Archeologia e non vedenti: una risorsa in più”
16.30
Fabio Levi
Ricercatore
Università di Torino
Tactile Vision Onlus
“Arte e comunicazione con i disabili visivi”
17.00
VISITA GUIDATA AL MUSEO TATTILE STATALE OMERO
20.30 cena di gala

23 OTTOBRE 2004

chairwoman: Maria Antonella Fusco

9.00
Alberica Trivulzio
V.A.M.I. (Volontari Associati per i Musei Italiani)
“Servizi per visitatori non vedenti, ipovedenti e disabili nei musei: 20 anni di tirocinio dei VAMI”
9.30
Arrighetta Casini
V.I.V.A.T. (Volontari Italiani Visite Artistiche Tattili)
“Arte come condivisione, esperienze di visite guidate tattili a Firenze”
10.00
Pedro Zurita
World Blind Union
"L'accesso dei non vedenti alle arti plastiche - una prospettiva mondiale"
10.30
Roberto Farroni
Museo Tattile Statale Omero
“Il diritto negato: l’esperienza del Museo Tattile Statale Omero”
11.00
Monica Bernacchia, Cristiana Carlini, Annalisa Trasatti, Massimiliano Trubbiani
Museo Tattile Statale Omero
“Servizi didattici del Museo Omero: esperienze e metodologie”

11.30 coffee break

12.00
Loretta Secchi e Paolo Gualandi
Museo Tattile Anteros dell’Istituto dei Ciechi “F. Cavazza”
“Logiche di ideazione e realizzazione della pittura tridimensionale per una didattica speciale delle arti”
12.30
Daniela Angeli e Giampaolo Rocca
Museo Tattile Anteros dell’Istituto dei Ciechi “F. Cavazza”
“Dall'esplorazione tattile alla restituzione plastica dell'immagine. Costruzione di un percorso.
13.00
Elvira D’Amicone
Soprintendenza al Museo delle Antichità Egizie
Torino
“Dai musei della mente ai colori dei suoni”

13.30 pranzo

chairman Roberto Farroni

15.00
Maria Estrella Cela Esteban
Museo Tiflologico de la Once - Madrid
“L’arte a portata di mano attraverso i plastici dei musei per non vedenti.”
15.30
Cyrille Gouyette
Museo del Louvre - Parigi
“Toccare per conoscere: l’approccio all’opera d’arte al Museo del Louvre”
16.00
Alexandre François
Museo Rodin - Parigi
“La scultura di Rodin: toccare per vedere”
16.30
Gabriela Simkova
Nàrodnì Galerie, Sbìrka orientàlnìho uměnì - Praga
“Il Buddismo cinese attraverso il tatto. Un caso di studio”
17.00
Vladislav Stepanov
“Logos VOS” Editorial-Poligrafic-Information Center of the All Russia Association of the Blind - Mosca
“Percezione estetica dei grafici a rilievo con considerazione della prospettiva lineare”
17.30
Marcus Weisen
The Council for Museums, Libraries and Archives, London
“Per influenzare coloro che prendono le decisioni: una legislazione efficace per rendere accessibile la cultura alle persone con disabilità visiva.”

18.00
CONCLUSIONI e spazio dibattito

Per informazioni e adesioni:

Museo Tattile Statale Omero di Ancona
Via Tiziano, 50
60125 ANCONA
Tel e fax: 071.2811935
Tel. 071.2818358
E-mail: info@museoomero.it
Website: http://www.museoomero.it/


FADIS: Coniugare la ricerca della qualità e della professionalità con la cultura della solidarietà