logo FADIS, Federazione Associazioni dei Docenti per l'Integrazione Scolastica    
[iscriviti a FADISnet]
Il notiziario telematico gratuito dei docenti di sostegno specializzati

    informazioni, archivi

HANDImatica 2004 Mostra-Convegno Nazionale per l'integrazione del disabile

HANDImatica è una mostra-convegno qualificata rivolta alle persone disabili e a tutti coloro che con loro operano e si confrontano quotidianamente: famigliari, operatori socio-sanitari, associazioni, privati cittadini, ma anche aziende, enti pubblici e privati, centri di formazione. Appuntamento biennale di ASPHI, HANDImatica, quest'anno alla sua quinta edizione, è un'occasione unica in Italia per conoscere le soluzioni più innovative offerte alle persone disabili dalle tecnologie ICT. La manifestazione si terrà a Bologna nei giorni 25, 26 e 27 novembre 2004 presso il Palazzo dei Congressi - Piazza Costituzione, 5/c (zona Fiera).
HANDImatica 2004

Mostra-Convegno Nazionale per l'integrazione del disabile
Tecnologie avanzate, informatica e telematica,
per favorire l’integrazione delle persone disabili.


Organizzata da
Fondazione ASPHI onlus (Avviamento e Sviluppo di Progetti per ridurre l'Handicap mediante l'Informatica)

Sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica

In collaborazione con:
Regione Emilia Romagna
Fondazione IBM Italia
Università degli Studi di Bologna - Dipartimento Scienze dell'Educazione

L'edizione 2004 di Handimaticà si svolgerà:
da Giovedì 25 a Sabato 27 novembre 2004
a Bologna, Palazzo dei Congressi
Piazza della Costituzione, 5/A (zona Fiera)
orario di apertura 9.00 - 18.30
L'ingresso alla mostra-convegno è gratuito.

Il programma completo delle iniziative è disponibile nel sito: Handimatica.

Adesioni online: http://www.handimatica.it/contatt.htm

A richiesta, per i docenti, sarà rilasciato l'attestato di partecipazione a cura dell'Università degli Studi di Bologna per il riconoscimento ai fini dell'aggiornamento/formazione, in base alla circolare MPI 305/96.

FADIS: Coniugare la ricerca della qualità e della professionalità con la cultura della solidarietà