logo FADIS, Federazione Associazioni dei Docenti per l'Integrazione Scolastica    
[iscriviti a FADISnet]
Il notiziario telematico gratuito dei docenti di sostegno specializzati

    informazioni, archivi

ISTAT: "L'integrazione sociale delle persone con disabilità - Anno 2004"

Pubblichiamo il testo dell'indagine ISTAT sull'integrazione sociale delle persone con disabilità che vivono in famiglia realizzato nell'ambito del progetto "Sistema di Informazione Statistica sulla Disabilità". L'indagine condotta nell'anno 2004 analizza, da un lato, l’integrazione sociale dei disabili nel loro contesto di vita (rete di relazioni, scuola, lavoro, tempo libero, ecc.), dall’altro, i fattori che ostacolano tale integrazione (limitazioni nella mobilità, mancanza di adeguati sostegni, ecc.).


[file download]
nome  
ISTAT.zip
formato  
ZIP
dimensione  
529Kb
ISTAT Indagine integrazione sociale disabili - 2004[inizia lo scaricamento del file]


Nel 2004 l’Istat ha condotto un’indagine sulle persone con disabilità che vivono in famiglia per cogliere, da un lato, l’integrazione sociale dei disabili nel loro contesto di vita (rete di relazioni, scuola, lavoro, tempo libero, ecc.), dall’altro, i fattori che ostacolano tale integrazione (limitazioni nella mobilità, mancanza di adeguati sostegni, ecc.).
L’indagine è stata realizzata nell’ambito del progetto "Sistema di Informazione Statistica sulla Disabilità" (www.disabilitaincifre.it),
nato da una convenzione tra l’Istat e il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.
Il collettivo è stato individuato tra quanti, in occasione dell’indagine "Condizioni di salute e ricorso ai servizi sanitari" realizzata nel 1999-2000, avevano riferito di avere difficoltà nelle funzioni (motorie, sensoriali o delle attività della vita quotidiana), di essere affetti da invalidità o di avere una riduzione di autonomia. È stato quindi utilizzato un criterio di selezione del collettivo più ampio rispetto alla definizione di disabilità adottata nel 1999-2000, che includeva solo le difficoltà nelle funzioni o nelle attività della vita quotidiana.
Sono state invece escluse le persone che durante l’indagine o dai controlli preliminari all’intervista sono risultate decedute, istituzionalizzate, trasferite all’estero, e le persone che al momento dell’intervista hanno dichiarato limitazioni lievi, considerate non rilevanti per gli obiettivi dell’indagine. Inoltre, poiché la ricerca è stata realizzata tornando ad intervistare persone già contattate, dal campione risultano escluse le persone la cui disabilità è insorta successivamente al periodo 1999-2000.
In totale sono state intervistate telefonicamente 1.632 persone tra i 4 e i 67 anni, che rappresentano una popolazione di 1 milione 641 mila individui della stessa fascia di età (d’ora in poi "persone con disabilità non anziane").
L’appendice A offre informazioni di dettaglio sui criteri di selezione del collettivo e sulla definizione di disabilità utilizzata nel 1999-2000. L’appendice B presenta la valutazione degli errori campionari.

Fonte:

ISTAT Comunicato stampa: "L'integrazione sociale delle persone con disabilità - Anno 2004"

Per chi vuole approfondire online:

Progetto "Sistema di Informazione Statistica sulla Disabilità" promosso dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e realizzato dall'ISTAT:
"Disabilitàincifre"


FADIS: Coniugare la ricerca della qualità e della professionalità con la cultura della solidarietà