logo Integrazione Scolastica    
Notiziario telematico gratuito del sito integrazionescolastica.it

    informazioni, archivi

Non voltarmi le spalle

E' stato presentato sabato 2 dicembre 2006 a Bologna all'interno dello Spazio libero previsto dalla mostra-convegno Handimatica il film "Non voltarmi le spalle" del regista Fulvio Wetzl. La particolarità dell'opera è che si tratta di un lungometraggio sottotitolato per udenti che racconta un'esperienza di cinema che ha visto come protagonisti, ed anche sceneggiatori, studentesse e studenti, dell'Istituto don Milani-Depero di Rovereto sul tema dell'integrazione scolastica delle persone con minorazione uditiva.
Comunicato stampa

NON VOLTARMI LE SPALLE

Un film della durata di 71 minuti, che rappresenta un esperimento di innovazione didattica sui temi della disabilità, è stato realizzato da un gruppo di studenti, docenti e genitori dell'Istituto Superiore don Milani-Depero di Rovereto che si è assunto gli oneri della
produzione. L'esperienza didattica sarà presentata al convegno Handimatica 2006 sabato 2 dicembre alle ore 10.30 all'interno di SPAZIO LIBERO.

La presentazione è rivolta a cittadine e cittadini interessati al tema della disabilità sensoriale ed agli operatori dell'integrazione scolastica di persone diversamente abili.
La realizzazione del lungometraggio rappresenta una sintesi progettuale tra educazione, istruzione e cinema, collocata all'interno della programmazione didattica sui temi dell'integrazione scolastica.

Titolo del film: NON VOLTARMI LE SPALLE
Regia di Fulvio Wetzl.

Oltre duecento i soggetti coinvolti tra attori, comparse, musicisti, genitori, musei, istituzioni e aziende che hanno contribuito attivamente a titolo gratuito.

La particolarità dell'opera è che si tratta di un lungometraggio sottotitolato per udenti, in quanto la protagonista è una studentessa sorda che si esprime in Lingua dei Segni. La sceneggiatura è stata realizzata dalle studentesse e dagli studenti di una classe quinta
del corso per Tecnici dei Servizi Sociali. L'interprete principale è una ragazza che vive in prima persona la dimensione esistenziale della sordità.

Il film, girato in digitale, è una storia inedita che, prendendo spunto da una composizione corale di Alberto Soresina su testo di Gianni Rodari "Ciao Miao", ha come protagonisti una ragazza sorda (Anna, che si esprime in Lingua Italiana dei Segni), i ragazzi e le ragazze della quinta C, alcuni professori, personale non docente, un
gatto; una storia che ha tenuto insieme molte persone, che vi hanno partecipato dedicando tempo ed entusiasmo.

Il regista Fulvio Wetzl, autore di molti film e regista di fiction, ha accettato di dirigere il film poiché molto interessato a diffondere il messaggio dell'integrazione sociale dei cittadini disabili sensoriali.

prof. Roberto Bombardelli
Coordinatore del progetto

Per informazioni contattare la dirigenza dell'Istituto oppure la prof.ssa Maria Pia Oliviero
centralino Istituto don Milani-Depero tel. 0464 485511
fax 0464 485550
Indirizzo: via Balista 1
38068 Rovereto (TN)

LINK Handimatica 2006 - Non voltarmi le spalle