logo FADIS, Federazione Associazioni dei Docenti per l'Integrazione Scolastica    
[iscriviti a FADISnet]
Il notiziario telematico gratuito dei docenti di sostegno specializzati

    informazioni, archivi

"Il filo della metacognizione"

E' il titolo del convegno si terrà il 16 e 17 novembre 2002 presso l'Istituto d'Arte " A. Venturi" di Modena. L'iniziativa è promossa dal CFA di Modena e dal OPPI di Milano in collaborazione con la casa editrice Palumbo.


[file download]
nome  
filo_metacognizione.doc
formato  
DOC
dimensione  
43Kb
adesione e programma convegno[inizia lo scaricamento del file]


CFA
Via Saragozza 100, Modena
OPPI MILANO
(Ente accreditato presso il Miur con decreto del 27/4/2001)
Con la collaborazione della G.B.PALUMBO editore


Metacognizione è " la conoscenza che un soggetto ha dei propri processi mentali e la capacità di controllarli, organizzandoli, dirigendoli e modificandoli in base alle mete di apprendimento che deve conseguire " (A. La Marca)

"Il filo della Metacognizione"

Istituto d'arte " A. Venturi" , Via dei Servi (Modena)

Sabato 16 novembre ( ore 14.30-19.00)
Domenica 17 novembre ( ore 9.00-12.30; ore 14.00-18.00)


Una riflessione sui saperi disciplinari attraverso la "lente" della metacognizione, a partire dalla caduta delle certezze che ha caratterizzato la cultura del Novecento.
L'apprendimento esperenziale, la cultura del fare, le nuove epistemologie e il loro rapporto con le discipline scientifiche ed umanistiche sono l'oggetto della nostra ricerca nella prospettiva di una possibile mediazione didattica .

Il convegno della durata complessiva di 12 ore sarà articolato in relazioni e attività laboratoriali.

Destinatari:
70-90 docenti di Scuola elementare e di Scuola Media di 1° e 2° grado

Direttore del corso:
Pier Giuseppe Forni, preside del Liceo San Carlo

Relatori:
Pietro Cataldi - Università per stranieri di Perugia, letteratura italiana
Letizia Cirsotto - Università di Padova , scienze della formazione
Stefania Marangoni - Formatrice Oppi, epistemologa,
Alda Baldaccini - Liceo San Carlo
Maria Cristina Zanti - ITCG A. Baggi

Un approccio alla conoscenza:

I laboratori creativi condotti da docenti dell'Istituto Venturi:


Sapere-memoria, esperienza, astrazione
(Antonio Caselli, Paolo Canova)
Impronte, disegnare con la luce
(Maria Menziani)
Pensieri fatti disegno
(Rita Cavallini)
Accordi polisensoriali
(Antonella Molinari)
Le regole della fantasia
(Paola Macchi)
Trascritture scriteriate
(Giuseppe Giacobello)

I laboratori didattici
condotti dall'équipe CFA


Io e la mia mente
(Ermanno Tarracchini, Valeria Bocchini)

Io e la mia storia
(Annamaria Pedretti, Antonella Kubler)

Io e la matematica
(Bianca Bianchi Barbolini Monica)

Io e la letteratura
(Manuela Bertazzoni, Giordano Riccò)

PROGRAMMA

Sabato 16 novembre : ore 14.30- 19.00

14.30 Iscrizioni e apertura Convegno
Pier Giuseppe Forni direttore del Convegno
Enrica Lauzi

15.00 Il filo della metacognizione: direttrici di senso"
A. Baldaccini, M.C. Zanti

15.30 - 18.15: Laboratori creativi: " Dal fare al pensare"
condotti da A. Battilani

18.15-19.00 : I processi del pensiero: riflettere sull'esperienza
S. Marangoni

Domenica 17 novembre: ore 9.00 - 12.30

9.00 : "Insegnare e imparare : la metacognizione"
L. Cisotto

9.40 : "Dalla teoria al metodo"
M. C. Zanti

10.00 : Intervallo

10.10- 12.30 : Laboratori didattici :
Io e la mia mente (E. Tarrachini, V.Bocchini)
Io e la mia storia (A. Pedretti, A.Kubler)
Io e la matematica (B.Bianchi, M.Barbolini)
Io e la letteratura (M.Bertazzoni, G.Riccò)

Domenica 17 novembre : ore 14.00-18.00

Tavola rotonda condotta da A. Baldaccini : Dai laboratori a una lettura epistemologica…"

Partecipanti :
Stefania Marangoni: " La metacognizione nel pensiero scientifico"
Pietro Cataldi: " La metacognizione come autobiografia nella letteratura del '900"
Lerida Cisotto: "La metacognizione nella evoluzione della didattica"

17.30: conclusioni

18.00 conclusione dei lavori

Le iscrizioni sono state prorogate al 15 novembre 2002.
I moduli di adesione sono scaricabili da questa pagina.

Per informazioni:
Monica Barbolini

FADIS: Coniugare la ricerca della qualità e della professionalità con la cultura della solidarietà