logo FADIS, Federazione Associazioni dei Docenti per l'Integrazione Scolastica    
[iscriviti a FADISnet]
Il notiziario telematico gratuito dei docenti di sostegno specializzati

    informazioni, archivi

L’orientamento degli allievi con handicap intellettivo dall’integrazione scolastica all’inserimento lavorativo e sociale

Convegno regionale piemontese che si terrà a Torino sabato 30 novembre. L’iniziativa é promossa dal Csa Coordinamento sanità e assistenza fra i movimenti di base di Torino, dalle riviste "Prospettive assistenziali" e "Handicap & Scuola" e ha avuto il patrocinio del Comune di Torino. Scopo del convegno sarà l’orientamento degli allievi con handicap intellettivo, perché sono i soggetti a maggior rischio di esclusione sociale e quindi è necessario intervenire tempestivamente e correttamente per sviluppare le eventuali potenzialità esistenti.
“L’orientamento degli allievi con handicap intellettivo dall’integrazione scolastica all’inserimento lavorativo e sociale”

sabato 30 novembre 2002
ore 9.30-13.00 / 14.00 – 18.00

Galleria Civica d’Arte Moderna (GAM) g.c.
Corso Galileo Ferraris 30, Torino


La sala e i servizi sono privi di barriere architettoniche.
L’iscrizione è gratuita, ma è indispensabile telefonare alla segreteria, che fornirà un codice di iscrizione, per la prenotazione obbligatoria (tel. 011.812.44.69).
Le iscrizioni si ricevono nei limiti della capienza della sala.

Programma

mattino:

Ore 9,15 Accoglienza dei partecipanti
Presiede: Maria Grazia Breda, Csa-Coordinamento sanità e assistenza fra i movimenti di base

Ore 9,30 Proiezione del video "Un lavoro tutto compreso" a cura dell’Assessorato al lavoro del Comune di Torino, che presenta interviste a giovani con handicap intellettivo inseriti nel luogo di lavoro, a operatori dei servizi per l’inserimento lavorativo, a rappresentanti delle imprese, degli enti locali e delle associazioni di tutela.

Ore 10,00 Tavola rotonda sul tema: "Obbligo scolastico e formativo e diritto al lavoro: quando iniziare l’orientamento? Quando costruire un ponte tra la scuola e la formazione professionale. Come garantire lo sviluppo dell’autonomia personale, le abilità sociali e le potenzialità lavorative".

Relatrici:
Marisa Pavone, Docente di pedagogia speciale, Università di Torino
Ester Ferrando, Psicologa, Consulente dell’istituto IPSC Migliara, Alessandria

Ore 11,30 Dibattito

Ore 12,30 Replica dei relatori

Ore 13,00 Sospensione dei lavori

Pomeriggio

Ore 14,00

Presiede: Emanuela Buffa, Gruppo Genitori per il diritto al Lavoro delle persone con handicap intellettivo
"Come impiegare e valorizzare le risorse della scuola e della formazione professionale per raggiungere l’obiettivo lavoro: dalle norme attuali alle prospettive future".
Intervengono:
Giovanni Grimaldi, Responsabile di progetto sul disagio giovanile, già insegnante corsi prelavorativi Ente Csea-Mario Enrico
Paola Bodo, Insegnante IPSIA G. Ferraris, Biella, Referente progetto formazione-lavoro

Ore 15,30 "E dopo l’obbligo formativo? Il ruolo e le opportunità del Centro per l’impiego"
Gianni Callegari, Servizio lavoro, Provincia di Torino
Proiezione del video "Storia di Angelo… una storia possibile", a cura della Provincia di Torino

Ore 16,30 Dibattito

Ore 17,30 Replica dei relatori

Ore 18,00 Chiusura dei lavori

Presentazione dei promotori

Il Csa – Coordinamento sanità e assistenza fra i movimenti di base opera ininterrottamente dal 1970, secondo il principio del volontariato dei diritti. Non gestisce pertanto nessuna attività in proprio o in convenzione con enti pubblici o privati, ma si attiva per ottenere dalle istituzioni il riconoscimento delle esigenze di questa fascia di popolazione.
Nell’ambito dell’handicap intellettivo è da sempre impegnato per il diritto all’integrazione scolastica in ogni ordine e grado di scuola. In particolare, si è impegnato per il collocamento al lavoro di tutti quei soggetti che, nonostante l’handicap intellettivo, erano in grado di raggiungere una capacità lavorativa ridotta, ma pur sempre continuativa e proficua. A questo scopo è stato ideatore e promotore dei corsi prelavorativi realizzati nei centri di formazione professionale normali, che sono stati il presupposto per il superamento dei laboratori protetti. Detti corsi sono stati e sono finanziati dalla Regione Piemonte, nell’ambito delle attività di formazione professionale e di preparazione al lavoro.
Informazioni: CSA via Artisti, 36 - 10124 Torino

Prospettive assistenziali
Rivista trimestrale di problemi assistenziali, sanitari e sociali. Esce ininterrottamente dal 1968. Prospettive assistenziali è impegnata contro l’esclusione sociale di minori, di handicappati e di anziani e per le necessarie riforme. Pubblica i documenti più significativi sui servizi sociali e sanitari e sulla formazione del relativo personale. Riferisce sulle iniziative delle organizzazione dell’utenza, del sindacato e degli operatori.
Informazioni: Associazione Promozione sociale
Via Artisti 36 – 10124 Torino
Tel 011 – 8124469 fax 011 8122595
e-mail: ulces@arpnet.it
http://www.arpnet.it/ulces/

Handicap & Scuola
Rivista bimestrale di problemi pedagogici, sociali e politici, rlativi all’integrazione scolastica delle persone in situazione di handicap. Fondata da Mario Tortello, esce ininterrottamente dal 1985.
Handicap & Scuola ha contribuito alla preparazione del iclima culturale da cui è nata la legge quadro sull’handicap ed è impegnato ad una costante verifica della sua attuazione. Raccoglie e diffonde la documentazione delle esperienze didattiche più significative con le rubriche "Non dire mai grave" e "Pensami adulto".

Informazioni: Comitato per l’integrazione scolastica degli handicappati via Artisti 36m 10124 Torino
Tel 011-889484 fax 011-8151189
e-mail: handicapscuola@libero.it
http://digilander.iol.it/handicapscuola
FADIS: Coniugare la ricerca della qualità e della professionalità con la cultura della solidarietà