logo FADIS, Federazione Associazioni dei Docenti per l'Integrazione Scolastica    
[iscriviti a FADISnet]
Il notiziario telematico gratuito dei docenti di sostegno specializzati

    informazioni, archivi

La gestione dei gruppi nel terzo settore - Guida al cooperative learning

Il volume, curato da Paola Atzei, è una guida alla gestione del lavoro nei gruppi secondo l’approccio e il metodo del cooperative learning. Il testo è pubblicato dalla casa editrice Carocci e fa parte di una collana rivolta al mondo del non profit.
Paola Atzei (a cura di) "La gestione dei gruppi nel terzo settore - Guida al cooperative learning" Carocci Editore, Roma, 2003, pagg. 171

Presentazione

Il volume è un vero e proprio manuale sulla gestione del lavoro nei gruppi secondo l’approccio e il metodo del cooperative learning. Il cooperative learning, nato nei contesti scolastici, valorizza la partecipazione e il coinvolgimento dei membri del gruppo, e il rispetto delle differenze interpersonali come risorsa di crescita e proprio per questo si è dimostrato adatto come metodo di gestione dei gruppi per il terzo settore e il lavoro sociale.Concepito all’interno del lavoro formativo svolto dalla Fondazione Italiana per il Volontariato (FIVOL) e dalla sua riflessione sulle esigenze di formazione che nascono dal mondo del non profit oggi in Italia, questo manuale sarà dunque utile soprattutto a chi opera nell’ambito della gestione dei gruppi, della formazione e della gestione delle risorse umane nel volontariato e vuole proporre metodi di lavoro e percorsi formativi specificamente pensati per queste realtà.
Il testo integra parti di approfondimento teorico con parti pratiche, esercitazioni e schede di lavoro.

Indice

Prefazione di Mario Comoglio
1. Il cooperative learning per il terzo settore. La storia di un’esperienza e di una scelta
2. Il gruppo nel terzo settore
3. La comunicazione nella cooperazione
4. La leadership distribuita
5. Come affrontare il conflitto nei gruppi
6. La soluzione dei problemi e la presa di decisioni
Conclusioni

Destinatari

- Operatori con funzioni direttive e di coordinamento di Cooperative sociali, Associazioni di volontariato e di altre Organizzazioni non profit,
- Volontari e responsabili di gruppi di volontari,
- Operatori sociali in genere
FADIS: Coniugare la ricerca della qualità e della professionalità con la cultura della solidarietà