logo Integrazione Scolastica    
Notiziario telematico gratuito del sito integrazionescolastica.it

    informazioni, archivi

AFD: lettera aperta per l'integrazione scolastica e contro la riduzione delle ore di sostegno

L'AFD Associazione Famiglie Disabili di Castrovillari, chiede, in una lettera aperta inviata alle autorità locali e nazionali, maggiori attenzioni in favore dell'integrazione scolastica e interventi contro la riduzione delle ore di sostegno avvenuta nella provincia di Cosenza.
A.F.D.
Associazione Famiglie Disabili


Al Presidente della Repubblica
Al Presidente della Regione Calabria
Al Presidente della Provincia di Cosenza
Al Presidente della Commissione Centrale P.I.
All’Assessore P.I. – Provincia Cosenza
All’Assessore alle Pari Opportunità – Provincia di Cosenza
Al Dirigente C.S.A. – Provincia Cosenza
Alla Direzione Generale Scolastica – Catanzaro

L’A.F.D. (Associazione Famiglie Disabili) è una associazione di volontariato che opera sul territorio del Pollino con sede in Castrovillari (Cosenza), ed è costituita da genitori di disabili e da quanti altri sensibili e aperti alle problematiche della diversità. Le sue finalità primarie sono legate alla promozione dell’integrazione, partendo dall’analisi dei bisogni.

Un ruolo insostituibile in questo processo che è anche di valorizzazione è svolto dalla scuola: il gruppo classe, infatti, per i soggetti diversabili, nelle dinamiche dei rapporti interpersonali, costituisce la prima “comunità” esterna alla famiglia. Aiuta ad interrompere la solitudine e la abitudinaria medicalizzazione e attraverso situazioni concrete, porta al contatto con altri con i quali si vivono momenti comuni, di relazioni e di crescita.

Il posto in una classe significa vedere il mondo dei coetanei ed essere visti, è spazio che garantisce il diritto di esistere ed essere uno del gruppo.

Tuttavia il carico emotivo non sempre controllabile, le frustrazioni da inadeguatezza, i deficit intellettivi, le anomalie comportamentali richiedono, per l’ingresso di un disabile in una scuola, facilitazioni e guida da parte di un docente di riferimento, che è di sostegno anche agli allievi normodotati.

Ancora oggi per la mentalità diffusa che vede il disabile come soggetto ingombrante e per la precarietà delle figure professionali specializzate, la piena integrazione e la consapevolizzazione civile vanno avanti a scarsissima velocità, nonostante leggi e normative prescrittive.

Ciò premesso, abbiamo accolto con sdegno quanto presso i vari C.S.A. è stato compiuto:
- soppressione massiccia di cattedre di sostegno;
- mancata considerazione dei casi gravissimi e delle richieste di deroghe provenienti dai Dirigenti delle varie scuole che si sono ritrovati con un organico di fatto ristrettissimo rispetto all’organico di diritto.

Novanta cattedre in meno per il sostegno (negli istituti superiori della provincia di Cosenza) significano novanta soggetti mortificati nella loro dignità, ai quali viene cancellato il diritto fondamentale all’istruzione, significano ancora permanenza forzata fra le mura domestiche, che è isolamento e premessa alla regressione.

Per tutto ciò considerato, l’A.F.D. accogliendo le istanze del Coordinamento Provinciale dei Docenti di Sostegno della Provincia di Cosenza, rivolge un appello alle loro autorevoli Signorie perché stimolino le Istituzioni che governano gli aspetti sanitari, sociali ed educativi negli Enti locali a prestare la dovuta considerazione al settore dell’HANDICAP.

Non diventi chimerica la nostra attesa di sentirci cittadini pari agli altri, noi e i nostri figli, in una società che scavalca i deboli e che, in un individualismo sprezzante, insegue mete effimere.

Ci uniamo ai docenti di sostegno che credono sinceramente nel valore della diversabilità, e li appoggiamo anche nella rivendicazione del loro diritto al lavoro.
Attraverso programmazioni e interventi sistemici e una pedagogia della corresponsabilità, siamo convinti che nella scuola possa nascere ed essere coltivato il valore della solidarietà.

Vi ringraziamo e confidiamo nel Vostro autorevole e concreto intervento.

L’ A.F.D. di Castrovillari

In coordinamento con :
- F.I.S.H. Calabria
- A.I.S.M. sede provinciale di Cosenza
- U.I.L.D.I.M. di Cosenza
- A.B.C. di Firenze
- A.N.F.A.S.S. di Cosenza

Per informazioni:

A.F.D.
Via Sibari, 1
87012 Castrovillari (CS)
Tel. 0981 26003 - 0981 27979
e-mail: AFD_CV@libero.it