logo FADIS, Federazione Associazioni dei Docenti per l'Integrazione Scolastica    
[iscriviti a FADISnet]
Il notiziario telematico gratuito dei docenti di sostegno specializzati

    informazioni, archivi

Cronologia specializzazione docenti di sostegno

MIUR Decreto 30/09/2011 Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno

Sono state definite dal MIUR attraverso il Decreto del 30/09/2011 (G.U. n. 78 del 02/04/2012) i criteri e le modalità per lo svolgimento dei corsi universitari di specializzazione per le attività di sostegno nelle scuole di ogni ordine e grado. Tutti i percorsi saranno a numero programmato. Pertanto potranno accedere ai nuovi corsi di sostegno solo insegnanti già in possesso dell'abilitazione all'insegnamento. Per la definizione dei posti disponibili è prevista l'emanazione di uno specifico decreto del MIUR.
Scritto da FADIS Redazione il 05/04/2012. Last update: Thu, 20 Mar 2014 15:51:59 +0100
 

MUR Decreto 06/11/2007 Incremento del numero dei posti, presso la Ssis Veneto (da 170 a 1.500), per l'accesso ai corsi riservati, di cui al decreto 20 febbraio 2002

Con il Decreto del 06/11/2007 il Ministero dell'Università ha autorizzato limitatamente all'anno accademico 2007/2008 l'attivazione di ulteriori 1330 posti presso la SSIS Veneto per l'accesso ai corsi di abilitazione sul sostegno previsti dal DM 20/02/2002 (800 ore).
Scritto da FADIS Redazione il 09/07/2008. Last update: Fri, 05 Sep 2008 09:30:47 +0200
 

MUR AFAM DM 30/01/2007 Integrazione e modifica al D.M. n. 56 del 31/10/2006 Istituzione nelle Accademie di Belle Arti di Corsi per l'integrazione scolastica degli alunni in situazione di handicap

Con il DM 30/01/2007 il MUR ha apportato "modifiche ed integrazioni al decreto n. 56 del 31 ottobre 2006 concernente l'istituzione, nelle Accademie di Belle Arti, di specifici moduli relativi ad attività formative attinenti l'integrazione scolastica di alunni in situazione di handicap, riservati a docenti già abilitati nei corsi biennali di secondo livello ad indirizzo didattico e sprovvisti di titolo specifico. Tali modifiche, concordate con il Ministero della Pubblica Istruzione e con la Direzione Generale dell'Università, attengono principalmente all'integrazione di un ulteriore modulo di 120 ore al fine di consolidare le conoscenze e le metodologie didattiche delle discipline dell'area comune mediante specifiche convenzioni con le Scuole di Specializzazione per l'insegnamento secondario".
Scritto da FADIS Redazione il 11/02/2007. Last update: Tue, 28 Aug 2007 16:25:20 +0200
 

MUR AFAM DM n. 56 31/10/2006 Istituzione nelle Accademie di Belle Arti dei Corsi abilitanti per l'integrazione scolastica degli alunni in situazione di handicap

Con il DM n. 56 del 31/10/2006 il MUR ha autorizzato l'istituzione dei corsi abilitanti per le attività di sostegno (400 ore) per i docenti abilitati presso le Accademie di Belle Arti con i corsi biennali di secondo livello ad indirizzo didattico (cobaslid) finalizzati alla formazione dei docenti per le classi di concorso 7 A, 18 A, 21 A, 22 A, 25 A e 28 A.
Scritto da FADIS Redazione il 11/01/2007. Last update: Tue, 28 Aug 2007 16:24:03 +0200
 

MIUR: DM n. 21 del 09/02/05 "Attivazione corsi speciali universitari per il conseguimento dell'abilitazione o dell'idoneità all'insegnamento o del diploma di specializzazione per il sostegno"

Emanato dal MIUR il DM n. 21 del 9 febbraio 2005, relativo alla attivazione dei corsi speciali universitari, di durata annuale, riservati ai docenti in possesso di 360 giorni di servizio, ai fini del conseguimento dell'abilitazione o dell'idoneità all'insegnamento o del diploma di specializzazione per il sostegno agli alunni disabili nella scuola dell'infanzia e primaria. Gli interessati devono presentare domanda improrogabilmente entro il 17 marzo 2005.
Scritto da FADIS Redazione il 21/02/2005. Last update: Tue, 28 Aug 2007 16:22:18 +0200
 

DM 20/02/2002 SSIS - Corso handicap 800 ore

Definite dal DM 20/02/2002 le modalità per il conseguimento dell'abilitazione per le attività di sostegno riservate a docenti già abilitati per l'insegnamento nella scuola secondaria attraverso vari canali e sprovvisti del titolo specifico. I corsi, organizzati dalle SSIS, prevedono almeno 800 ore di lezione. Il contingente dei posti disponibili per l'anno accademico 2006/2007 è di 3.310 posti.
Scritto da FADIS Redazione il 05/10/2006. Last update: Tue, 28 Aug 2007 16:20:23 +0200
 

Università: DM 26/05/1998 Criteri generali per la disciplina da parte delle università degli ordinamenti dei Corsi di laurea in scienze della formazione primaria e delle SSIS

Definiti dal DM 26/05/1998 i criteri generali per la disciplina da parte delle università degli ordinamenti dei Corsi di laurea in scienze della formazione primaria e delle Scuole di specializzazione all'insegnamento secondario. All'interno dei percorsi di abilitazione all'insegnamento sono i previsti i corsi di di abilitazione per l'insegnamento di sostegno (vedi art.3 comma 6 e art. 4 comma 8).
Scritto da FADIS Redazione il 03/06/2006. Last update: Tue, 28 Aug 2007 16:19:00 +0200
 

Legge n. 341 19/11/1990 Riforma degli ordinamenti didattici universitari

Attraverso la legge n. 341 del 19/11/1990 viene previsto il percorso abilitante universitario per i docenti delle scuole di ogni ordine e grado.
Scritto da FADIS Redazione il 23/07/2007. Last update: Tue, 28 Aug 2007 16:17:57 +0200
 

D.M. 3 giugno 1977: Approvazione dei programmi dei corsi di specializzazione

Prosegue con la pubblicazione del D.M. 3 giugno 1977 la raccolta cronologica delle norme che hanno accompagnato la formazione iniziale dei docenti di sostegno specializzati per l’integrazione scolastica degli alunni in situazione di handicap. Infatti con il D.M. del 3 giugno 1977 vennero approvati i programmi dei corsi di specializzazione per il personale direttivo, docente ed educativo di scuole ed istituti che perseguivano particolari finalità previsti dal decreto del Presidente della Repubblica 31 ottobre 1975, n. 970. Nella Premessa del decreto viene esplicitato come i programmi dei corsi scaturissero da due esigenze fondamentali: carattere polivalente della specializzazione del docente e visione unitaria dell'alunno pur nella differenziazione delle difficoltà. Si individuarono due momenti privilegiati di intervento: quello formativo e quello informativo. Pur prevedendo distinte sezioni per docenti ed educatori della scuola materna, elementare e secondaria ed anche per assistenti-educatori, il corso biennale si configurava come unitario sul piano organizzativo e didattico; lezioni ed esercitazioni dell’area informativa erano comuni mentre il tirocinio avveniva nell'ordine di scuola (materna, elementare o secondaria) o nel tipo di istituzione cui la sezione si riferiva. Per ogni anno di corso dovevano essere effettuate 300 ore di lezioni teoriche (area informativa) e 350 nell’area formativa che attribuiva al tirocinio guidato 200 ore, per un totale complessivo di 1300 ore.
Scritto da FADIS Redazione il 18/11/2005. Last update: Fri, 18 Nov 2005 09:05:41 +0100
 

DPR n. 970 31/10/1975 "Norme in materia di scuole aventi particolari finalità"

Il Decreto del Presidente della Repubblica del 31 ottobre 1975, n. 970 stabilì che “il personale di scuole e istituzioni statali che, avvalendosi di interventi specializzati a carattere continuativo, perseguono particolari finalità” dovesse “essere fornito di apposito titolo di specializzazione da conseguire al termine di un corso teorico-pratico, di durata biennale presso scuole o istituti riconosciuti dal Ministero della Pubblica Istruzione”. Nello stesso decreto venivano aboliti i corsi di fisiopatologia dello sviluppo fisico e psichico di cui all'art. 404 del regio decreto 26 aprile 1928, n. 1297 mentre le scuole magistrali ortofreniche e le scuole di metodo vennero autorizzate a proseguire la loro attività, in attesa di una nuova disciplina legislativa applicativa del DPR n. 970.
Scritto da FADIS Redazione il 05/09/2005. Last update: Mon, 05 Sep 2005 12:17:56 +0200
 
FADIS: Coniugare la ricerca della qualità e della professionalità con la cultura della solidarietà